La pizza non fa ingrassare!

La pizza, è uno tra gli alimenti preferiti dagli italiani.

È un piatto d’eccellenza della cucina mediterranea e amato in tutto il mondo.

È considerato come un piatto unico ma dal punto di vista nutrizionale è sbilanciato perché contiene poche proteine.

Se prendiamo in esame una margherita, i carboidrati sono adeguati se durante il giorno non se ne mangiano altri, e anche i grassi sono sotto il 30%, le proteine però sono insufficienti.

La pizza va mangiata soltanto durante uno dei due pasti principali: a pranzo o a cena. Durante la giornata cerco di bilanciare correttamente gli altri alimenti che mangiamo durante la giornata.

Se a cena sarò in pizzeria, a pranzo dovrò mangiare solo proteine e verdure crude o cotte.

Da evitare tranci, pizzette varie durante la giornata, sia per la merenda che per l’aperitivo.

Di seguito alcuni preziosi consigli per limitare le calorie nella scelta della pizza.

  • Chiedere la metà della mozzarella. Si risparmiano circa 80 calorie.
  • Non aggiungete mai olio.
  • Chiedere la pizza molto sottile. Si risparmiano circa 150 calorie.
  • Evitare di mangiare il bordo. Si risparmiano altre 50 calorie.
  • Scegliere la farina integrale. Le fibre della farina integrale limitano l’assorbimento dei carboidrati e dei grassi.
  • Scegliere la pizza senza glutine. Risulta essere molto più leggera e più saziante.
  • Evitare assolutamente le farciture con salumi, salsiccia, wurstel, patate, uova ed altri formaggi.
  • Il condimento deve essere scelto con cautela. Prediligere le verdure grigliate i funghi freschi, i frutti di mare.

Se invece la pizza la fate in casa, ecco la ricetta per un impasto light.

300 ml acqua calda

10 gr lievito madre in polvere

10 gr bicarbonato di sodio

30 ml olio extra vergine di oliva

500 gr di farina integrale

Sale qb

Procedimento:

Prendere una ciotola capiente e mettere l’acqua, il bicarbonato, il lievito e l’olio. Amalgamare gli ingredienti con il cucchiaio di legno. Aggiungere la farina ed il sale. Impastare con le mani fino ad ottenere una palla liscia.

Mettere a lievitare per circa 3 ore.

Il suo volume aumenterà di circa il doppio.

Dividere in 3 parti il composto ottenuto in modo da stenderla nella teglia con agilità e con l’aiuto di un mattarello.

Passate al condimento tenendo in considerazione gli accorgimenti.

Buona pizza!