La dieta del melone

Il melone sazia, disseta e depura. Povero di calorie è un ottimo alleato di chi è a dieta e in più favorisce anche l’abbronzatura.

Per depurarsi e dimagrire. Il melone dolce, saziante ma anche fortemente diuretico è un ottimo alleato di chi è  a dieta. Fornisce appena 30 calorie per 100 g di prodotto e in più disseta e rinfresca: è quindi il frutto perfetto per la stagione estiva.

Energia pronta

Le abbondanti quantità di betacarotene (precursore della vitamina A) garantiscono energia pronta, grazie alla sinergia con il fruttosio. E poi potassio e magnesio rinforzano il sistema muscolare, donando una sensazione di benessere fisica e tenendo ben regolato il livello insulinico, così da non far mancare energia ed evitare gli attacchi di fame. Acqua e fibre fanno il resto, mantenendo l’organismo ben idratato e favorendo l’attività dell’intestino.

Questo frutto è particolarmente utile quando il sovrappeso è associato a colesterolo alto, trigliceridi in eccesso e acido urico.

Fondamentale nelle tavole vegane, per le persone che soffrono di osteoporosi o fragilità osteoarticolare, il melone fornisce inoltre vitamina B3 e potassio e ferro, sostanze che aiutano il sistema muscolare e scheletrico a funzionare meglio.

Il menù di un giorno tipo

Colazione: un bicchiere di latte parzialmente scremato, 30 g di fiocchi di cereali

Spuntino: un bicchiere grande di centrifugato di melone e carota

Pranzo: 250 g di melone; 80 g di prosciutto

Merenda: uno yogurt magro alla frutta

Cena: 200 g di pesce (rombo, orata, spigola) al cartoccio; insalata di finocchi; 40 g di pane integrale

Abbronzatura più intensa

Il melone è anche un prezioso alleato dell’abbronzatura. Il betacarotene di cui è ricco, oltre a rafforzare le difese della pelle e a mantenerla elastica, stimola anche la produzione di melanina.