Alimentazione consapevole

Quando si parla di alimentazione consapevole ci schieriamo con il pensiero del Prof. Berrino.

Una volta l’alimentazione si basava su cereali, farine integrali, carne una volta ogni dieci giorni e frutta e verdura he forniva la terra vicina a volontà.

Il passare del tempo ha portato ad un capovolgimento delle abitudini. Si assiste infatti ad un consumo quotidiano di carne, di farine raffinate e di alimenti che non rispettano la stagionalità.

Provate a chiedere ai vostri bis-nonni di che colore era il pane quando erano piccini.

La loro risposta potrebbe stupirvi!

L’alimentazione consapevole prevede un ritorno al passato.

Moltissimi cereali non raffinati, farine integrali, frutta e verdura di stagione, carne e pesce una sola volta a settimana. Insomma un’alimentazione prevalentemente vegetale.

Saper scegliere il cibo in base alla sua genuinità e semplicità, in base alla sua stagionalità, guardando con rispetto alla terra ci porta ad un alto livello di consapevolezza.